“Ribelle è l’onesto nel nostro mondo corrotto”

Lo scrittore Nicolai Lilin presenta il suo ultimo romanzo “Il marchio ribelle”: allargando la visione del primo libro “Educazione siberiana”, Lilin ci porta nelle periferie dell’ex Urss, in cui criminalità e politica stanno cambiando pelle. Il tatuaggio resta il collante sociale che segna l’appartenenza e forgia un linguaggio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *