“Non si fanno le riforme per colpire gli alleati”

Fabrizio Cicchitto, NCD, avverte Renzi: “Senza modifiche alle soglie di sbarramento dell’Italicum, il Governo cade.” Preoccupazione per le dimissioni di Napolitano: “In questo momento sarebbe il caos.” E sulle riforme propone un’agenda: “Il premier trovi un’intesa prima con noi e poi si apra anche alle altre forze politiche.” Ma con numeri così stretti, Renzi può davvero fidarsi?

 

 

Una risposta a ““Non si fanno le riforme per colpire gli alleati”

  1. Buonasera.
    Il caro Cicchitto, credo che non abbia capito una cosa molto importante. Rimanere legati a un Capodello Stato legato inevitabilmente al colore politico è un suicidio. In questo momento, l’obbligo dei politici è senza dubbio quello di fare rispettare la Costituzione anche se, la stessa dovrebbe essereriscritta da capo. La stessa è obsoleta e con regole che andavano bene negli anni cinquanta. Troppo a favore delle lobby e questo, porta inevitabilmente l’intero paese, al completo fallimento. Abbiamo a tutti i costi, voluto entrare in Europa e ancora oggi, dopo avere assistito al completo fallimento della stessa, i nostri politici, continuano insistentemente a volerci rimanere. Siamo entrati in un epoca di modernità, con una Costituzione vecchia di quasi settant’anni. Nella stessa, c’è scritto che il popolo è sovrano ma, il comportamento di Napolitano e di Renzi, non l’ha certamente dato a vedere. Renzi si è addiritura autoproclamato Presidente del Consiglio. Comportamento degno di un paese del Sud America, dove i colpi di Stato, sono la regola. Quello che i nostri politici non hanno ancora capito è unacosa molto semplice. Per riportare il paese a un livello economico e strutturale dignitoso, bisogna dimenticare per un momento, l’appartenenza politica e lottare tutti insieme per il bene del paese. Se tutto questo non succederà, saremo destinati al completo fallimento. E non siamo molto lontani.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *