Una risposta a ““Il male è sempre vicino”

  1. Buonasera.
    Le cose che dobbiamo chiederci, sono altre e sicuramente, dobbiamo domandarci perchè siamo arrivati a questo punto. La frase di Carrisi, sinceramente, mette non poca apprensione e allo stesso tempo, ci fa capire che viviamo in un mondo di squilibrati. “Si ama e si uccide ciò che è vicino”. Mi riesce difficile, pensare di uccidere una persona che amo. Che sia mia moglie o peggio ancora, un figlio. Uccidere un figlio, credo che sia la cosa peggiore che una persona, possa solamente pensare ma, se guardiamo le statistiche, ci dovremmo rendere conto di come gli omicidi di minori da parte dei genitori, sia in costante aumento. E se andiamo a vedere i molteplici femminicidi che ormai, sono diventati una regola è normale chiederci, dove veramente stiamo andando. In Italia, ogni due giorni, viene uccisa una donna. Moglie e madre. E tutto questo, per gelosia o per scarsa disponibilità economica. Tutta questa violenza gratuita, deve avere un significato. Non credo che una persona, premediti la morte del proprio figlio. Deve per forza esserci un minuto di pura follia, dove il cervello va il tilt. Sono la persona meno predisposta al giudizio, di personaggi che commettono certi efferati omicidi ma, credo che qualche cosa all’interno di questa società, si sia rotto definitivamente. E gli ultimi fatti di cronaca nera, sono la prova evidente di tutto questo.
    Cordialmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *