“Per il mondiale io ci sono”

Mauro Bergamasco, il più longevo degli azzurri del rugby punta al suo quinto mondiale prima del ritiro. Sempre presente a tutti i 6 Nazioni, dal 2000 ad oggi, racconta a Checkpoint la sua carriera: “In campo non ho mai provato dolore. Il peggio viene dopo, ma ne vale la pena: col rugby ho imparato che cos’è il rispetto.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *